Scicli patrimonio Unesco

Scicli perla del barocco siciliano

Scicli è un piccolo comune della provincia di Ragusa, piccola perla del barocco siciliano. Con i suoi 27.000 abitanti circa è stata eletta città patrimonio dell’Unesco insieme a Modica, Ragusa, Noto, Palazzolo Acreide, Catania, Caltagirone e Militello in Val di Catania). Cosa accomuna la storia di queste otto cittadine? Un triste terremoto che nel 1693 distrusse completamente questi borghi con la sua furia devastatrice. Queste città sono state ricostruite con un stile tardo barocco: uno stile barocco tipico di questa parte della Sicilia e assolutamente unico nel suo genere. 

Visitare Scicli significa immergersi in un centro storico ricoperto da una bianca pietra che lastrica il percorso, passeggiare con il naso all’insù a godere della vista dei Gorgoni che si affacciano dai palazzi storici e spiano i passanti sulla strada. Godere dei profumi e dei sapori tipici di un territorio baciato dal sole: mandorleti, coltivazioni di pomodori e ortaggi in serra, limoneti, ecc.

Scicli è una perla del barocco siciliano che oltre alle tracce del passato porta con sé tutti i sapori delle tradizioni culinarie che qui si ritrovano. A noi di Casa Morana ci piace ricordare il rito della preparazione delle conserve come i nostri nonni facevano ogni estate, tutti insieme dall’alba al tramonto.

Scicli assolutamente da visitare: non solo per la bontà del suo clima ma sopratutto per l’esperienza unica dei sapori che il territorio offre.

Maggiori informazioni su cosa vedere e sugli itinerari consultando il sito: https://www.ilovescicli.it

Via Francesco Mormino Penna nel centro di Scicli
Vista di Palazzo Beneventano
Condividi su print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su skype
Condividi su email